Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro…

Posts Tagged ‘peter mandelson’

Proteste e dinosauri

Posted by homoeuropeus su 12 febbraio 2011

Non e’ delle proteste di piazza Tahrir e della caduta di Hosni Mubarak che scrivero’ oggi, anche se quello che e’ successo e sta succedndo in Egitto e’ ovviamente destinato ad avere conseguenze enormi sul mondo come lo abbiamo conosciuto fino ad ora (e in questo, solo in questo, sono giustificati i paragoni con l’indimenticabile ’89).

Oggi pero’ mi voglio occupare di una diversa protesta, certamente minore (nella forma e nelle finalita’) rispetto a quella del Cairo: il movimento che si e’ sviluppato nelle settimane scorse in Gran Bretagna contro la chiusura delle biblioteche pubbliche. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, European minds, Go on Britain!, Sguardo futuro | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | 2 Comments »

GE2010: «Labour ko? Decideranno gli indecisi»

Posted by homoeuropeus su 28 aprile 2010

Con i sondaggi che continuano a confermare l’ascesa di Nick Clegg e il Labour party che sta insesorabilmente scivolando in terza posizione, non c’è da soprendersi che nel quartier generale laburista le facce siano scure e che anche uno serafico come Peter Mandelson stia cominciando a perdere le staffe. Ieri, durante la consueta conferenza stampa mattutina, ha ripetutamente interrotto i giornalisti, e si è pure fatto cogliere di sprovvista dal corrispondente della Bbc: «Tu non sei candidato alle elezioni», ha sbuffato ad un certo punto lo stratega laburista, beccandosi prontamente un «Neppure tu, se per questo» da parte del giornalista Andrew Neil.

«Ci mancava solo che Mandelson cominciasse a perdere colpi» commenta Patrick Wintour, caporedattore politico del Guardian: «Queste elezioni sono come un terremoto, sono una delle elezioni più movimentate e incerte che io pesonalmente ricordi». E ne ricorda molte, dato che cominciò a seguire il carrozzone elettorale nel lontano 1992, quando i sondaggi davano Neil Kinnock vittorioso e poi il paese scelse John Major.

«Quella elezione serva da insegnamento», aggiunge, provando a mettere le mani avanti. «Evitiamo di fare previsioni, perché nonostante quello che dicono i sondaggi, può ancora succedere qualsiasi cosa. Le sorprese della campagna elettorale non sono ancora finite: mancano gli ultimi dieci giorni di campagna, durante i quali solitamente gli indecisi prendono posizione. E poi c’è l’ultimo dibattito televisivo…»

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

GE 2010: Il Lord protettore del Labour

Posted by homoeuropeus su 8 aprile 2010

Proseguo la serie sulle elezioni politiche inglesi (ve l’avevo detto che vi avrei perseguitato con questa cosa di GE2010, almeno fino al 6 maggio) con l’articolo che ho scritto per Europa, un ritratto di Lord Mandelson, si’, sempre lui, proprio Peter il grande!

Quando il partito laburista è in difficoltà e senza una precisa direzione di marcia, c’è una sola persona che può raddrizzarne le sorti: il pubblicitario che ha inventato il New Labour, l’imprenditore che l’ha saputo vendere al mondo del business, il comunicatore che l’ha promosso a livello europeo, l’uomo politico che ne ha sempre difeso l’eredità. Peter Mandelson, Lord protettore, ministro a tutto quello che conta davvero (impresa, innovazione, commercio, tecnologia) ha messo le sue arti occulte al servizio di Brown e ha salvato il suo governo da ogni tentativo di complotto.

A campagna elettorale ufficialmente aperta, Mandelson è di nuovo dove gli piace davvero stare, sulla tolda di comando della nave laburista, con l’incarico di direttore della strategia elettorale, un titolo che non fa onore a quello che realmente egli sta facendo: ridefinire il profilo politico del partito per evitare che le prossime elezioni siano una disfatta totale.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain!, People | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | 1 Comment »

The Brighton Sun: il giorno di Brown

Posted by homoeuropeus su 29 settembre 2009

brownspeech

L'analisi del discorso di Brown sul Guardian.

Ha mantenuto il martedi’, il suo giorno, come quando era Cancelliere e gli toccava parlare il giorno prima di Blair (i leader tradizionalmente parlato di mercoledi’): forse abitudine, forse scaramanzia. Oggi comunque Brown ha pronunciato quello che secondo gli analisti sarebbe dovuto essere “il discorso della sua vita”, il make or break, come dicono da queste parti.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

The Brighton Sun: le tre C di Peter il grande

Posted by homoeuropeus su 28 settembre 2009

mandelsonbbc

Mentre scrivo per Europa di domani una delle analisi piu’ funeree che abbia mai scritto sul futuro del Labour party (ma il clima qui non lascia mica intravvedere di meglio), l’intervento di Peter Mandelson viene accolto da una standing ovation.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

The Brighton Sun: domenica.

Posted by homoeuropeus su 27 settembre 2009

brown worry

 

L’anno scorso avevo seguito la conferenza laburista con una serie di post intitolati “Manchester Diary“; volendo fare lo stesso quest’anno (e prometto di essere meno nottambulo nei prossimi giorni), questa mattina in treno mi chiedevo che titolo dare ai post, mentre leggevo sui giornali che “il Labour ha perso la voglia di vivere” (Alistair Darling sull’Observer) e che Peter Mandelson e’ pronto a collaborare con un governo conservatore (lo stesso Mandelson sul Times).
Mi stavo quindi orientando per “Brighton Burial“, quando, al mio arrivo nella piccola stazione, e lungo la strada che da li’ porta verso il molo, ho improvvisamente cambiato idea: un sole estivo caldo e luminoso mi ha fatto propendere per “The Brighton Sun“, che e’ un po’ piu’ ottimista, anche se le motivazioni per esserlo sono tutte di natura sentimantale, non razionale.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Sempre piu’ isolati in Europa

Posted by homoeuropeus su 12 marzo 2009

David Cameron ha dato ieri formale seguito all’impegno assunto durante la campagna elettorale per diventare leader del partito conservatore nel 2005: nel prossimo Parlamento europeo i Tory lasceranno il Partito Popolare Europeo per fondare un gruppo autonomo, che, secondo le indscrezioni della BBC potrebbe chiamarsi European Conservatives.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in European minds, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

Ricomincio da tre (piu’ tre)

Posted by homoeuropeus su 2 marzo 2009

Avevo preventivato che avrei un po’ trascurato questo blog durante il mese di febbraio, in quanto impegnato nella campagna delle primarie per il segretario del PD di Londra: quello che non potevo sapere era che avrei dovuto abbandonare l’idea di candidarmi (ne parlo qui), trascurare questo blog e, cosa molto piu’ importante, anche svariate altre questioni che non fossero essenziali.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Blogmania, Divagazioni | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | 7 Comments »

Crisi, i blairiani attaccano Brown. E la tregua vacilla

Posted by homoeuropeus su 23 ottobre 2008

Pubblicato su Europa di oggi.

 

A sentire Gordon Brown, il governo inglese non ha alcuna responsabilità per la recente crisi finanziaria e la probabile recessione che la Gran Bretagna si trova ad affrontare. Anzi, a livello internazionale il premier si è preso pure il merito di avere individuato la soluzione più credibile, cui tutti si sono accodati. Ma questa opinione non sembra universalmente accettata, non tanto tra i Conservatori di Cameron e Osborne che, pur avendo rotto la tregua con il governo, non hanno ancora ricominciato ad attaccare Brown e Darling. Sta volta le accuse vengono dall’interno, da due autorevoli voci dell’entourage di Tony Blair primo ministro: Geoff Mulgan, direttore della policy unit dal ’97 al 2004 e Matthew Taylor, il principale strategic advisor dal 2003 al 2006.

 

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | 1 Comment »

Rimpasto

Posted by homoeuropeus su 4 ottobre 2008

Rimpasto, una parola che evoca, almeno per chi di noi ha una certa eta’, l’idea di un  vecchio modo di fare politica, di un’epoca in cui le esigenze della cossiddetta governabilita’ imponevano di fare continue mediazioni e compromessi, di accomodare tutte le piu’ piccole istanze del piu’ piccolo partito di governo, in modo da non avere problemi e permettere allo stesso governo (ma anche al piccolo partito al suo interno) di vivacchiare per qualche altro mese.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »