Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro…

Posts Tagged ‘germania’

Glasnost europea in salsa polacca

Posted by homoeuropeus su 11 novembre 2009

Nel delicato groviglio per le nomine ai nuovi posti di comando dell’Unione europea (lo descrive molto bene Raffaella Cascioli su Europa), mentre il primo ministro svedese Fredrik Reinfeldt annuncia che si sente pronto a convocare la riunione del Consiglio europeo che dovra’ assumere la decisione, arriva una proposta del governo polacco destinata a rimescolare le carte nel metodo, se non nel risultato.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Posted in European minds | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

Tony, Felipe e gli altri pretendenti al trono europeo

Posted by homoeuropeus su 10 ottobre 2009

presidente unione europea

Conclusa la stagione delle conferenze politiche in Gran Bretagna, torno ad occuparmi di Europa, proprio nel giorno in cui il presidente polacco firma il Trattato di Lisbona. Dopo il referendum irlandese, ora manca solo la ratifica da parte della Repubblica Ceca:  e anche se il presidente Vaclav Klaus sta facendo un po’ di storie e’ assai probabile che il trattato entri formalmente in vigore prima delle elezioni politiche in Gran Bretagna, (liberando cosi’ il nuovo governo Cameron da un serio problema).

E’ innegabille che la novita’ piu’ attesa del Trattato di Lisbona (cosi’ come della precedente Costituzione) sara’ la carica di Presidente del Consiglio Europeo, che viene a sostituire la Presidenza a rotazione tra gli stati e che dara’ continuita’ e visibilita’ esterna al lavoro di questo fondamentale organismo comunitario.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in European minds | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

The Brighton Sun: se io fossi David Miliband…

Posted by homoeuropeus su 1 ottobre 2009

milband eu

Se fossi David Miliband, il ministro degli esteri inglese, oggi a Brighton pronuncerei il piu’ forte e appassionato discorso sull’Europa che una conferenza laburista abbia mai sentito.

L’Europa ha di fronte a se’ differenti scenari: puo’ prendere un binario morto, se il referendum irlandese boccia il trattato di Lisbona; puo’ perdere la forza del progetto iniziale, se Francia e Germania spingono per una soluzione a due velocità; puo’ diventare marginale sulla scena globale se stati come l’Italia e la Polonia continuano ad anteporre gli interessi nazionali alla crescita di un forte ruolo politico dell’Unione.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Cerimonie

Posted by homoeuropeus su 1 settembre 2009

cemetery

L’incontro odierno nei pressi di Danzica tra i primi ministri di Polonia, Germania e Russia per commemorare il settantesimo anniverasrio dall’inizio della Seconda Guerra Mondiale potrebbe far pensare ad una semplice cerimonia di quelle in cui si depongono corone di fiori e si saluta la parata dei veterani.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in European minds, Our World, Sguardo futuro | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | 1 Comment »

Addio Ralf, attraversatore di frontiere

Posted by homoeuropeus su 18 giugno 2009

 ralf

La diversita’ e’ l’essenza dell’Europa, eppure tale diversita’ non e’ casuale, ma esiste all’interno di una sorta di universo di riferimenti condivisi. Agli europei riesce meglio capire altri europei anziche’ coloro i quali non appartengono all’Europa. Io preferisco il termine convertibilita’: c’e’ convertibilita’ in senso culturale in Europa, e forse questa e’ anche la base piu’ solida della cooperazione economica e politica. Non e’ una questione di identita’, ma di una facile trasferibilita’: cio’ che conta non e’ che le frontiere scompaiano, ma che diventi facile attraversarle. Attraversare le frontiere […] e’ stato a lungo una delle mie attivita’ regolari.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in European minds, People | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 Comments »

Un brutto clima

Posted by homoeuropeus su 22 ottobre 2008

L’atteggiamento del governo italiano nei confronti della direttiva europea sul clima (e la sua preannunciata volonta’ di rimettere in discussione anche il protocollo di Kyoto) e’ gravissimo. E ancora piu’ grave e’ il fatto che per tornare indietro dalla strada dell’innovazione e del rispetto ambientale si usa come scusa la crisi economica e finanziaria, quella stessa crisi che il presidente Berlusconi  alcune settimane fa aveva assicurato non avrebbe toccato l’economia italiana.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in European minds, Our World | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | 2 Comments »

Non più euroscettici ma siamo inglesi

Posted by homoeuropeus su 15 ottobre 2008

Pubblicato su Europa di oggi.

Neppure Tony Blair – essì che la sua autorevolezza a livello internazionale era riconosciuta anche dai suoi critici più severi – era mai riuscito a mettere a segno un colpo così: Stati Uniti, Francia, Germania, Spagna, tutti in fila dietro a Brown e al suo piano che fa del governo nazionale «the rock of stability». Ma non era quello stesso piano che fino a qualche settimana fa sarebbe sembrato impensabile? Che era stato escluso dal segretario al tesoro americano Paulson ed era inviso a molti governanti del vecchio continente?

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, European minds, Go on Britain!, Our World | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

È Tory l’argine contro l’estremismo

Posted by homoeuropeus su 1 ottobre 2008

Pubblicato su Europa di oggi.

C’è destra e destra in Europa. A Birmingham, nella loro conferenza annuale, i Tory cercano di definire il profilo di un compassionate conservatism, chiave per aprire la porta del 10 di Downing St. In Austria la destra radicale, con una piattaforma xenofoba e anti-europea, vince le elezioni parlamentari e si candida alla guida del paese. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, European minds | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

«Il potere ci ha logorato. Ma possiamo ancora farcela»

Posted by homoeuropeus su 24 settembre 2008

Pubblicato su Europa di oggi – da Manchester.

«Il problema principale del Labour party sono i suoi undici anni al governo». Parola di Neil Kinnock, uno che ha dedicato la vita a modernizzare il partito e a tentare di riportarlo al governo. Kinnock, ovviamente, non attribuisce la colpa a quei due giovani deputati che egli stesso, quando era leader dell’opposizione, volle promuovere in posti di responsabilità nel suo governo-ombra. Anzi, il suo giudizio è entusiastico: «Blair prima e Brown adesso hanno uno straordionario record di successi al governo: essi hanno trasformato la Gran Bretagna, ridando forza e vigore alle idee e ai valori del Labour, e portandoli ad essere dominanti sulla scena politica nazionale ed internazionale. Il problema è che dopo undici anni è fisiologico un calo di interesse da parte dell’elettorato, indipendentemente da quanto bene tu abbia fatto, da quali sono le tue proposte per il futuro, da quello che dicono i tuoi oppositori» Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | 2 Comments »

«L’orso russo e le nostre paure»

Posted by homoeuropeus su 14 agosto 2008

Pubblicato su Europa di oggi.

«L’attacco russo alla Georgia è avvenuto lo stesso giorno dell’inaugurazione dei giochi olimpici di Pechino» ricorda James Sherr, direttore del programma Russia-Eurasia del Royal Institute of International Affairs di Londra (Riia), meglio conosciuto come Chatham House. «Ma se molti osservatori hanno sottolineato la coincidenza, soffermandosi sull’aspetto esteriore, sulla rottura della “tregua olimpica”, pochi si sono spinti ad analizzare il messaggio comune che c’è dietro a questi due eventi così profondamente diversi: Russia e Cina hanno mandato un chiaro avvertimento all’occidente, un segno visibile della loro volontà di pesare sulla scena internazionale».

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Our World | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 Comments »