Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro…

Posts Tagged ‘credit crunch’

GE 2010: E il Labour riscopre il popolo

Posted by homoeuropeus su 10 aprile 2010

Proseguo, con un altro articolo pubblicato su Europa di oggi, la serie GE2010 sulle elezioni politiche inglesi.

David Beckham, Gordon Brown e Wayne Rooney

La campagna elettorale inglese s’infiamma sulle questioni economiche, con scontri tra il governo laburista, che ha appena introdotto un aumento della National Insurance, i contributi obbligatori per la scurezza sociale, e l’opposizione conservatrice che promette un taglio delle tasse ma non riesce a specificare come intende fare fronte al previsto mancato introito.

Per dieci anni il principale successo del governo Blair era stato proprio la stabilità economica, con l’inflazione controllata e uno dei più alti tassi di occupazione in Europa. A tal punto il Labour sembrava imbattibile su questo fronte, che David Cameron, appena eletto leader dell’opposizione dichiarò che le questioni sociali e non l’economia erano ora il perno della nuova politica dei Tory.

Poi è venuta la crisi economica globale, il crollo del sistema finanziario internazionale, il fallimento delle banche: il clintoniano «it’s the economy, stupid»è tornato ad essere la chiave per vincere le elezioni.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Posted in Articles, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Le previsioni della UE (sul divorzio di Berlusconi)

Posted by homoeuropeus su 6 maggio 2009

“Per quanto argomenti molto seguiti, come le storie di corruzione politica, le personalita’ dei singoli leader e i cambi nei sondaggi di opinione siano importanti aspetti della vita politica contemporanea e meritino attenzione, i cittadini sono maggiormente toccati da tali prosaiche questioni come la qualita’ dell’educazione nelle scuole, i risultati economici e il funzionamento del servizio sanitario pubblico”

Questo non e’  l’editoriale di Repubblica di ieri sul divorzio di Silvio Berlusconi (magari i direttori di giornale avessero ancora la capacita’ di scrivere queste cose!) e neppure l’intervento di Dario Franceschini all’apertura della campagna elettorale del PD per le elezioni europee (magari i segretari dei partiti di centrosinistra avessero ancora il coraggio di dire queste cose!)

Leggi il seguito di questo post »

Posted in L'Italia che c'e' | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | 6 Comments »

«Verso Copenhagen, per un’altra Kyoto». Parla David Anthony King

Posted by homoeuropeus su 28 marzo 2009

Pubblicato su Europa di oggi.

David Anthony King, è uno degli scienziati britannici maggiormente impegnati nella lotta per contrastare i cambiamenti climatici, tanto sul versante accademico, quanto, soprattutto su quello politico: è stato il consigliere scientifico di Tony Blair ed ora, come direttore della Smith School of Enterprise and the Environment di Oxford, fa parte del gruppo di esperti internazionali incaricato di preparare la conferenza dell’ONU sul clima, che si svolgerà a Copenhagen nel dicembre prossimo. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Our World, Sguardo futuro | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Le elezioni europee si possono vincere.

Posted by homoeuropeus su 19 marzo 2009

N.B. – Questo non e’ un post breve, ma una lunga riflessione su come si possono vincere le prossime elezioni europee, riflessione che ho iniziato a fare in vista della prossima riunione dell’esecutivo del Labour Movement for Europe. Leggetelo con cura e fatemi sapere che cose ne pensate…
eupeople

Durante lo scorso week end mi sono convinto che le elezioni europee possono ancora essere vinte. Ma che sara’ estremamente dura.

Parlo del Labour, ovviamente, ma molte delle cose che diro’ si possono tranquillamente adattare anche al Partito Democratico italiano.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in European minds, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 3 Comments »

L’emergenza nazionale riunisce gli arcinemici Brown e Cameron

Posted by homoeuropeus su 10 ottobre 2008

Pubblicato su Europa di oggi.

 

Non sembrano esserci grandi differenze politiche sulle misure adottate dal governo britannico per fare fronte alla crisi economica: d’altropnde tra un partito laburista, che ormai da anni ha abbracciato la ricetta della funzione auto-regolatrice del libero mercato, e un partito conservatore che, dopo decenni di liberismo sfrenato, ha cominciato a scoprire la necessità di un maggiore intervento dello stato in economia, non è difficile trovare un punto di mediazione. E infatti non ha avuto grandi difficoltà il cancelliere Darling ha presentare in parlamento il piano di salvataggio che prevede 50 miliardi per ricapitalizzare i principali istituti bancari nazionali, e altri 200 per creare una linea di credito agevolato e far ripartire la catena dei prestiti.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Rimpasto

Posted by homoeuropeus su 4 ottobre 2008

Rimpasto, una parola che evoca, almeno per chi di noi ha una certa eta’, l’idea di un  vecchio modo di fare politica, di un’epoca in cui le esigenze della cossiddetta governabilita’ imponevano di fare continue mediazioni e compromessi, di accomodare tutte le piu’ piccole istanze del piu’ piccolo partito di governo, in modo da non avere problemi e permettere allo stesso governo (ma anche al piccolo partito al suo interno) di vivacchiare per qualche altro mese.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Ma non è Gordon l’avversario di David. È la crisi

Posted by homoeuropeus su 2 ottobre 2008

Pubblicato su Europa di oggi – da Birmingham.

Due settimane fa il programma della conferenza annuale dei Tory era quello di una grande festa, per celebrare il sicuro ritorno del partito al governo alle prossime elezioni. Ma quando la conferenza si è aperta, domenica, gli organizzatori sono stati costretti ad un repentino cambio di programma, poichè il calo nei sondagi e la situazione econonica internazionale non lasciavano certo spazio per trionfalismi, e richiedevano che il partito conservatore fosse capace di indicare una sua linea politica, non solo di speculare sulle sventure di un Partito laburista in un totale stato di crisi.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

La crisi, un salvagente per Brown. E Miliband sigilla la tregua interna

Posted by homoeuropeus su 23 settembre 2008

Pubblicato su Europa di oggi – da Manchester.

C’è un tema che fa da leitmotiv alla conferenza laburista di quest’anno: l’elezione di un nuovo leader. Sembrava una realtà appena una settimana fa, quando gran parte del gruppo parlamentare aveva apertamente detto a Brown di farsi da parte e lettere di dimissioni erano pronte da parte di molti sottosegretari e ministri. Ma poi Brown è riuscito a sventare il complotto, blandendo qualcuno, licenziando qualcun altro, appigliandosi alle norme statutarie (che prevedono che la sfiducia sia formalmente sottoscitta da almeno 70 deputati).

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Ma la City non perderà il suo sex appeal

Posted by homoeuropeus su 19 settembre 2008

Pubblicato su Europa di oggi.

In alcuni grattacieli di Canary Wharf le luci non vengono mai spente: quando, intorno alla mezzanotte, gli operatori finanziari che si occupano di monitorare i mercati americani escono dall’ufficio, i loro colleghi che si occupano di mercati asiatici cominciano un nuovo turno di lavoro. Anche durante le notti invernali è possibile vedere, attraverso la nebbia londinese, le sagome illuminate dei grattacieli che si affacciano su Canada Square, i tre edifici più alti di tutto il Regno Unito.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain!, Our World | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

La City si agita. Il Labour pure

Posted by homoeuropeus su 17 settembre 2008

Pubblicato su Europa di oggi.

Che ricadute avrà il terremoto che sta sconvolgendo il sistema finanziario americano su quella che è la capitale europea delle banche e dei mercati? Da sempre la City di Londra è sinonimo di centro finanziario, anche ora che nel miglio quadrato restano solo la Bank of England, la borsa, la sede dei Lloyds e poche altre attività economiche mentre le grandi banche internazionali, gli istituti di prestito, le attivita di mediazione si sono spostate nei moderni grattacieli di Canary Wharf, l’ex porto della capitale.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain!, Our World | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 Comments »