Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro…

Posts Tagged ‘alastair campbell’

Uno (anzi mille) community organiser per salvare il Labour

Posted by homoeuropeus su 8 giugno 2010

Il partito degli spin doctor va definitivamente in pensione: ora anche il più blairiano dei candidati alla leadership del Labour, David Miliband, si è convertito al nuovo paradigma della politica, quello del community organising che è stato alla base della vittoria di Obama negli Usa e che sembra essere la chiave per impostare e vincere qualsiasi battaglia politica.

Lo ha annunciato lo stesso ex pupillo di Tony (che peraltro è appoggiato proprio dai due maestri della manipolazione informativa che hanno creato il fenomeno Blair, Peter Mandelson e Alastair Campbell), nel corso di un seminario a porte chiuse, sabato scorso a Londra. Si è trattato del primo di una serie di appuntamenti attraverso cui Miliband costruirà il suo Movement for Change, un esercito di community organiser che debbono radicare una presenza forte del Labour sul territorio e fornire un canale di comunicazione nuovo tra la leadership e gli elettori, in sostituzione dei focus group e dei sondaggi che hanno caratterizzato l’ascesa del New Labour.

«Dobbiamo costruire un partito in cui chi siamo conta più di quello che facciamo, in cui le persone, con la loro vita, vengono prima dei programmi», ha detto Miliband, in maniche di camicia e senza cravatta, a un centinaio di attivisti convocati di prima mattina per un evento seminariale dal format innovativo. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain!, Sinistra possibile | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , | 3 Comments »

GE2010: Gordon, David e Nick al primo round tv

Posted by homoeuropeus su 15 aprile 2010

«Quando vuole e dove vuole. Posso offrirmi di pagare il taxi per portarlo agli studi di registrazione; anzi, sono disposto a guidare personalmente il taxi». Così, nell’estate 2007 il leader tory David Cameron sfidava il neo eletto leader laburista Gordon Brown a confrontarsi in un dibattito televisivo prima delle elezioni politiche, qualcosa di cui si discuteva ormai da più di vent’anni.

A più di trenta mesi da quella sfida, e ad appena tre settimane dalle prossime elezioni inglesi, finalmente il dibattito televisivo tra i leader si farà, anzi se ne faranno tre, il primo stasera a Manchester, uno in esclusiva per ognuna delle principali emittenti televisive. «Arriviamo in ritardo –commenta per Europa Charlie Beckett, giornalista e docente alla London School of Economics, dove dirige il laboratorio Polis, che analizza l’impatto dei media nella società – non solo rispetto agli Stati Uniti dove il primo dibattito televisivo fu Nixon-Kennedy nel 1960, ma anche a paesi come l’Ucraina, la Mongolia e pure l’Afghanistan, dove il faccia a faccia televisivo è ormai una costante della campagna elettorale».

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Le lacrime di Berlusconi secondo il Times

Posted by homoeuropeus su 10 febbraio 2010

Prendendo spunto da quelle versate di fronte alle telecamere dall’ex spin doctor Alastair Campbell, il Times di ieri dedicava una pagina tra il serio e il faceto alle lacrime dei politici: c’erano quelle di Paddy Ashdown in visita ai campi profighi in Bosnia, quelle di Neil Kinnock quando Brown, appena eletto leader del Labour, pago’ tributo al suo coraggio e alla sua innovazione; non potevano mancare quelle di Bill Clinton alla notizia della morte di dieci cittadini americani a Nairobi, ne’ quelle di Margaret Thatcher che lascia definitivamente Downing Street (nella versione cartacea ci sono anche quelle di Obama, di Bush, di Cherie Blair e di alcuni altri).

Leggi il seguito di questo post »

Posted in L'Italia che c'e' | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | 21 Comments »

“Command and control”. Ma anche partecipazione. La ricetta Campbell

Posted by homoeuropeus su 26 marzo 2009

Pubblicato su Europa di oggi.

Prima dal quartier generale laburista e poi direttamente dal numero 10 di Downing Street ha promosso su giornali e televisioni l’immagine vincente del New Labour. Oggi Alistar Campbell, che si è ritirato dalla vita pubblica e vive scrivendo romanzi e promuovendo attività di beneficenza, è tornato a Millbank Tower, sede della Communications Unit del Labour a metà degli anni ’90, per la presentazione di “The Change We Need” libro della Fabian Society sulla campagna elettorale di Barack Obama e sulle lezioni che se ne possono trarre in Gran Bretagna.

«La vittoria di Obama – ha detto – dimostra che la vecchia strategia di comunicazione bastata su una chiara linea stabilita al centro e trasmessa alla periferia, ormai non può più essere adottata. In America hanno costruito una nuova forma di comunicare, basata su un messaggio forte e coinvolgente, che poi ognuno è libero di interpretare e ritrasmettere a sua volta nelle forme e nei modi che gli sembrano più opportuni».

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Articles, Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

“Spin forever”

Posted by homoeuropeus su 7 marzo 2009

(Photo credit: ADRIAN DENNIS/AFP/Getty Images)

Confermandosi quel genio della comunicazione che abbiamo imparato a conoscere nei suoi anni a Downing Street, Alastair Campbell ha preso pubblicamente posizione nella polemica in cui lo ha coinvolto Peggy Mitchell, proprietaria del pub Queen Vic di Waltford, nell’est di Londra.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Go on Britain! | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »