Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro…

Domani, cento anni fa

Posted by homoeuropeus su 17 ottobre 2009

Il 18 ottobre del 1909 (domani, cento anni fa) nasceva Norberto Bobbio.

bobbio1

Lo stato italiano ha deciso di ricordarlo con una serie di iniziative culturali, L’Unita’ invece ha scelto di offrire ai suoi lettori una collezione degli interventi scritti da Bobbio per quel giornale. Peccato non lo abbia fatto anche La Stampa, con cui Bobbio collaborava continuativamente e su cui pubblico’ alcune riflessioni davvero significative.

Tra esse una, intitolata “L’utopia capovolta” pubblicta il 9 giugno del 1989 (i giorni di piazza Tien an men) in cui il filosofo rifletteva sulla fine del comunismo:

Sono in grado le democrazie che governano i Paesi piu’ ricchi del mondo di risolvere i problemi che il comunismo non e’ riuscito a risolvere? Questo e’ il problema. Il comunismo storico e’ fallito, non discuto. Ma i problemi restano, proprio quegli stessi problemi, se mai ora e nel prossimo futuro su scala mondiale, che l’utopia comunista aveva additato e ritenuto fossero risolvibili. Questa e’ la ragione per cui e’ da stolti rallegrarsi della sconfitta e fregandosi le mani dalla contentezza dire: «L’avevamo sempre detto!».

O illusi, credete davvero che la fine del comunismo storico (insisto sullo «storico») abbia posto fine al bisogno e alla sete di giustizia? Non sara’ bene rendersi conto che, se nel nostro mondo regna e prospera la societa’ dei sue terzi che non ha nulla da temere dal terzo dei poveri diavoli, nel resto del mondo la societa’ dei sue terzi, o addirittuta dei quattro quinti o dei nove decimi, e’ quell’altra?

La Democrazia ha vinto la sfioda del comunismo storico, ammettiamolo. Ma con quali mezzi e con quali ideali si dispone ad affrontare gli stessi problemi da cui era nata la sfida comunista?

Una domanda a cui lo stesso Bobbio, qualche mese dopo, provava a dare uns risposta. Ragionando sulle trasformazioni in atto nel Partito Comunista Italiano, egli scriveva:

Ora si tratta di sapere che cosa debba fare la sinistra nel momento attuale. Promuovere una societa’ comunista. Promuovere una societa’ socialista?

La mia risposta e’ un’altra: le sinistre oggi devono fare principalmente una politica dei diritti. Proviamo a proci la domanda: quali sono lerichieste che vengono da parte di coloro che sono interessati al mutamento? Sono tutte richieste di nuovi diritti, delle donne, degli anziani, dei malati, degli handicappati, dei carcerati, dei consumatori. Il problema ecologico non e’ forse tutto riconducibile alla rivendicazione del diritto di non respirare aria inquinata? Il problema degli immigrati dal Terzo mondo non e’ essenzialmente un problema di diritti di cittadinanza, prima passiva e poi attiva?

Posto il problema in questi termini, ci si accorge che le risposte sono molto diverse secondo il tipo di diritti rivendicati. Molte di queste domande non hanno niente a che vedere con il comunismo e col socialismo nel loro significato storico. Alla richiesta di diritti di cittadinanza si risponde con l’allargamento della democrazia. A soddisfare la richiesta di diritti di liberta’ basta lo Stato regolatore (mi viene in mente lo Statuto dei lavoratori). Alla richiesta di maggiore uguaglianza o delle opportunita’ o di una piu’ equa partecipazione al benessere generale, si risponde con politiche redistributive o con l’apprestare servizi pubblici possibilmente efficienti. Volgio dire in conclusione che, partendo dal punto di vista di una politica dei diritt, ci si rende conto che la risposta on puo’ essere una sola: il comunismo, il collettivismo, le nazionalizzazioni, il socialismo. Le risposte sono tanto diverse quanto sono diverse le domande. E sono risposte ora liberali, ora democratiche, ora anche socialiste secondo la natura delle diverse domande.

Sono passati vent’anni ma queste parole mantengono ancora tutto il loro significato.

Una Risposta to “Domani, cento anni fa”

  1. nicoletta said

    Grazie per questo post Lazzaro!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: