Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro…

L’asso nella manica a brandelli

Posted by homoeuropeus su 27 aprile 2009

Ho trovato la scelta di Luigi Berlinguer a capolista del Partito Democratico per le elezioni europee nella circoscrizione Nord-Est un’ottima candidatura.

Ne ho spiegato le ragioni in una lettera a “La Nuova Venezia” (la hanno pubblicata ieri, e la potete legere qui). Anziche’ su questo blog, la ho messa  sul mio profilo di Facebook e ne sta nascendo una bella discussione con amici e sconosciuti sul su rinnovamento del partito e sulla necessita’ di dare rappresentanza al territorio. Una discussione con diversi punti di vista, ma quasi tutti, pacati e nel merito (e invito chi ne abbia voglia a venire a commentare in quella sede).

Meno pacate e meno nel merito ho trovato invece altre discussioni scaturite in rete (come ad esempio questa), piene di insulti e di considerazioni grette e superficiali, in particolare sull’eta’ avanzata del candidato e su una sua conseguente incapacita’ a poter svolgere le mansioni di deputato europeo.

A tutti questi signori consiglio la lettura di L’asso nella manica a brandelli di Rita Levi Montalcini (che proprio nei giorni scorsi ha compiuto 100 anni!).
Non si tratta della solita riflessione moraleggiante sulla vecchiaia, ma di un testo divulgativo di carattere scientifico che dimostra come il cervello con l’avanzare degli anni perde alcune prerogative, ma le sostituisce con altre che compensano e superano quelle perdute.


 

P.S. D’altronde in tempi non sospetti avevo scritto del dovere morale di eleggere un novantenne.

3 Risposte to “L’asso nella manica a brandelli”

  1. morbìn said

    per quanto riguarda me non è esattamente un problema di vecchiaia

    quanto di appartenenza di berlinguer a:

    – la discutibile cerchia dei prof universitari, uno dei gruppi di potere in italia che meno ha da dire sull’innovazione e sulla democrazia

    – la vetusta cerchia di chi in politica c’è già da qualche era geologica e non si capisce cosa di speciale lui abbia perchè non possa dare spazio a qualcun altro (l’italia è un paese di 60 milioni di cittadini… forse di un po’ di ricambio ogni tanto c’è bisogno)

  2. MLANS said

    Lui avrebbe dovuto farsi vedere le coronarie e la prostata prima di candidarsi, tu dovresti fare vedere il cervello prima di scrivere certe stronzate!

  3. SIOTTO MAURO said

    LUIGI (BERLINGUER CHIARAMENTE) , PERCHE’, COSI’ VUOLE ESSERE CHIAMATO,
    E’ UN SARDO EMIGRATO DALLA SUA ISOLA PER LA QUALE A UN GRANDE SENSO DI APPARTENENZA
    ( CHI DI NOI PUO’ NON AVERLA ? )
    E RIPETO LA PAROLA :
    S E N S O D I A P P A R T E N E N Z A COSA CHE I SARDI HANNO IN MANIERA PARTICOLARE.
    A SIENA INSIEME AI PASTORI-SARDI HA DATO UNA GRANDISSIMA MANO DI AIUTO NELLA CREAZIONE
    DI UN GRANDISSIMO CIRCOLO CULTURALE SARDO DI NOME PEPPINU MEREU,CHE E’ DIVENTATO A LIVELLO REGIONALE IMPORTANTISSIMO SINDACALMENTE PER IL COSTO DEL LATTE DA PASTORI A CASEIFICI.
    QUESTO CIRCOLO , COME DEL RESTO TUTTI I CIRCOLI SARDI ITALIANI E MONDIALI ,
    HANNO DATO E DANNO ALLA PENISOLA UNA BARCA DI RICCHEZZA OTTENUTA CON IL SANO E PERMETTETEMI
    DURO LAVORO MANUALE E MENTALE VENUTO DIETRO AI SARDI E SARDE IN QUESTA EMIGRAZIONE.

    DIGNITA’,UMILTA’,UMANITA’ E SERIETA’ , SONO LE SUE DOTI MIGLIORI.

    IN PARLAMENTO NELLA SUA VITA VI E’ STATO 1 SOLA 1 VOLTA PERCHE’ CHIAMATO DAL PRIMO GOVERNO PRODI.
    VI SONO GIOVANI CHE VI SONO STATI MOLTO DI PIU’.
    VIVA LA FAMIGLIA BERLINGUER………VIVA L’ITALIA E LA SARDEGNA.
    UN SALUTO MAURO SIOTTO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: