Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro…

Per la salvaguardia di Venezia

Posted by homoeuropeus su 28 luglio 2008

Nel meritevole tentativo di attaccare Bossi e le sue sparate contro i professori meridionali, Cristiana Alicata scrive una bestialita’ degna di un leghista di Bassano.

Poiche’ Bossi esalta i dogi della Serenissima in contrapposizione ai Re di Roma, Cristina ribatte: “Qualcuno vuole spiegare l’abisso storico tra una Venezia che commercia con l’Oriente e si addobba d’oro case e chiese e una città che ha costruito l’Europa?”

Non voglio entrare nel merito della polemica tra le citta’, ma mi preme sottolineare che ridurre la storia di Venezia ad un branco di commercianti che ruba statue e gioielli in giro per il mondo, non fa onore all’intelligenza di Cristiana. Anche se il suo intento era certamente nobile.

3 Risposte to “Per la salvaguardia di Venezia”

  1. Hai ragione…
    Resta il fatto che l’impatto di venezia sulla storia d’Italia non può essere paragonabile a quello di Roma.
    O no?

  2. homoeuropeus said

    Mi sembra che la tua impostazione sia di fondo sbagliata: come si puo’ stabilire quale citta’ ha fatto di piu’ per la storia (e aggiungerei io anche la cultura) di una nazione come l’Italia?

    Roma? Venezia? E dove mettiamo Milano, Bologna, Palermo, Genova, Torino, Napoli? E, indietro nel tempo, Pisa, Amalfi, Ferrara, Parma, e addirittura Vinci. O ancora piu’ indietro Aquileia, Ravenna, Siracusa, Crotone…

    Credo che una delle noste caratteristiche come societa’ (a volte e’ una forza, a volte un limite) sia proprio quella di essere il prodotto di culture e societa’ diverse, la somma di tradizioni locali che riescono a dare il loro megliuo stando insieme.

    Detto questo non posso negare che la storia di Roma antica (e anche quella medievale e rinascimentale) sia fondamentale per la formazione dell’Italia moderna e dell’Europa. Cosi’ come lo sono la storia di Atene, di Parigi, di Londra, di Berlino. E anche di Venezia!

  3. janejacobs said

    Finche’ fu indipendente, Venezia diete un contributo economico molto forte allo sviluppo della civilta’ Occidentale. Roma inizio’ a perdere i colpi nel IV secolo d.C. quando la capitale dell’impero Romano fu trasferita a Costantinopoli. Da allora e fino all’unita’ d’Italia, Roma e’ stata tenuta in piedi dai papi, non da una fiorente economia.

    http://janejacobs.wordpress.com/2008/08/01/venezia-embrionale/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: